La Rosa Vendela vestita per i matrimoni di NOVEMBRE

d652c13ddbc1d26470f1838dd04d90d6Ai matrimoni di Novembre possono bastare quattro semplici elementi per ricreare un’atmosfera fiabesca ed unica: Rose Vendela, bacche di Celastrus, rami di Populus granito e soprattutto castagne, frutti tipici dell’autunno inoltrato.
Castagne che i giovani dell’antica Roma erano soliti offrire in dono alle loro amate già nel I secolo A.C.; nella tradizione la castagna è infatti sinonimo di buon auspicio, abbondanza e sostentamento, essendo stato per secoli un cibo in grado di sfamare intere popolazioni.
Dal punto di vista simbolico, l’albero del castagno rappresenta l’unione del maschile e del femminile: l’uno determinato dalla maestosità della chioma e dall’imponente tronco; l’altra dal frutto, che determina il nutrimento e, dunque, la vita.
Da tempo immemore la castagna è presente nel giorno delle nozze, tanto da essere il precursore dei tradizionali confetti che vengono distribuiti agli invitati. Nei Paesi dell’Est Europa è usanza che i novelli sposi camminino su un tappeto di foglie di castagno quando lasciano le rispettive case paterne per andare a vivere insieme.

Rose e castagne per il Bouquet della sposa

Quello della sposa di Novembre è un bouquet ricco di elementi semplici che combinati insieme realizzeranno un mazzo davvero scenografico: che sia di forma rotonda, ovalizzata o cascante è indifferente, in quanto sarà l’accostamento di colori a renderlo un accessorio indimenticabile.
Le Rose Vendela saranno protagoniste insieme alle castagne: la delicata tinta avorio dei fiori si abbina perfettamente con il caldo marrone dei frutti, creando una naturale sfumatura dai toni neutrali. Per un effetto ancora più raffinato, anche l’abito della sposa deve richiamare il colore delle rose.
A circondare la composizione, rametti di Celastrus con i minuti grappoli di bacche gialle e rosse; essendo elementi malleabili, possono essere facilmente intrecciati per adattarsi a qualsiasi forma del bouquet.
In aggiunta, un tocco di verde glauco con tralci di Populus granito che fuoriescono dal contorno della composizione, donando movimento e leggerezza.

L’allestimento floreale per il matrimonio

bouquet sposa novembrePer l’allestimento della cerimonia e del ricevimento sarà sufficiente riprendere i quattro elementi utilizzati nel bouquet per realizzare uno scenario da favola, unico nel suo genere.
Per chi si sposa in chiesa, abbondanza di Rose Vendela a decorare la base dell’altare; andranno disposti piccoli cestini di castagne ai piedi dei banchi, dai cui lati verranno fatti scendere rametti di Celastrus.
Ad impreziosire balaustre ed alzate, ancora tralci ricadenti di Celastrus in abbinamento a Populus granito daranno un risultato davvero molto chic.
Per ricreare una calda ed accogliente atmosfera autunnale, un’ idea originale può essere quella di realizzare un colorato tappeto di foglie di castagno sul quale gli sposi cammineranno mentre si recano verso l’altare.
Anche il tavolo del buffet può essere decorato con semplici rami ricadenti di Celastrus; inoltre le castagne non dovranno assolutamente mancare durante il ricevimento, in questo caso non solo come decorazione (magari ancora racchiuse nei ricci) ma anche come cibo, per ripristinare le antiche tradizioni citate in precedenza.
Quale modo migliore, allora, per concludere la festa se non quello di servire agli ospiti saporite castagne arrostite davanti ad un bel caminetto acceso per riscaldare l’ambiente?
Di sicuro gli invitati non potranno che rimanere piacevolmente stupiti di fronte ad un matrimonio di Novembre così originale ed insolito!

…Se ti è piaciuto questo articolo, CONDIVIDILO!