Il Ciclamino nel bouquet della sposa di Settembre

Settembre è uno dei mesi preferiti dagli sposi, complici le temperature miti e il tempo generalmente gradevole. Anche se l’estate volge ormai al termine, non significa che si debba nostalgicamente rinunciare ai colori vivaci e ai profumi avvolgenti il giorno del proprio matrimonio: per chi ama le tonalità intense e un pizzico di originalità, il fiore ideale è sicuramente il ciclamino.

3ceb67660f1e898a13927e6a59047d13Il significato del ciclamino ha origini storiche, che risalgono addirittura all’antica Grecia, e lo rendono un simbolo perfetto per i novelli sposi: nel III secolo il filosofo Teofrasto scriveva che il ciclamino veniva usato per stimolare l’amore e la sensualità; la sua essenza è ritenuta un portafortuna in grado di favorire l’incontro e l’unione delle persone affini. Nella tradizione questo fiore ha anche un significato legato alla fertilità; nell’antica Roma si riteneva che fosse in grado di facilitare il concepimento e veniva donato alle giovani coppie come augurio per la crescita della famiglia. Questo simbolismo è stato mantenuto fino ai giorni nostri; tutt’ora il ciclamino è un fiore adatto da regalare a chi è in attesa di un bambino o ne è alla ricerca.
Il ciclamino viola, in tutte le sue gradazioni di colore, è considerato il fiore dei giovani e va donato proprio a chi ha uno stile di vita giovane, spensierato ed allegro.

Il Ciclamino nei Bouquet

222Il fiore di ciclamino risalta per il colore acceso, per la forma caratteristica ma anche per le foglie carnose e leggermente variegate, che lo rendono un elemento adatto ad essere inserito nei bouquet rotondi. Può essere impiegato realizzando un interessante gioco di contrasti con elementi quali il Capelvenere, che con la sua leggerezza e la nuance verde chiaro conferisce luce alla composizione, valorizzando il fucsia intenso del fiore.
In abbinamento al ciclamino possono essere utilizzati anche dei rametti di Erica, in gradazione più chiara, per donare luminosità ricreando un effetto rustico.
Altri bei complementi da accostare al ciclamino possono essere le bacche di Sinforicarpo, nelle tonalità del rosa o dell’avorio, o quelle di Pernettya  per i bouquet di dimensioni più ridotte.

I mazzolini di ciclamino possono essere anche dei semplici ma graziosissimi bouquet da donare alle damigelle della sposa; per chi desidera essere ancora più originale, una bella soluzione può essere la confezione di borsette realizzate con fiori e foglie, in cui anche un singolo fiore di ciclamino risalta donando vivacità.

Il Ciclamino nell’ allestimento floreale per il matrimonio

Nel realizzare gli addobbi floreali per la chiesa, il ciclamino può essere impiegato raggruppato come protagonista in composizioni di tipo vegetativo insieme a rami di abete o a lunghe e sottili foglie di felce, per rendere un effetto semplice ma davvero particolare.
I rametti di abete possono anche essere intrecciati per realizzare bellissimi cestini in cui disporre mazzi di ciclamino da collocare ai piedi dei banchi; le piante di ciclamino possono inoltre essere utilizzate anche in vaso, abbinate ad esempio a del muschio, come originali centrotavola per il ricevimento. Le fragranze di questi elementi daranno sicuramente un valore aggiunto alla scenografia del matrimonio, deliziando gli invitati con un fresco profumo che ricorderà i boschi e i luoghi di montagna.

Ecco alcune foto da cui trarre ispirazione per realizzare originali addobbi floreali con il Ciclamino!

(clicca sulle immagini per ingrandire)

 

…Se ti è piaciuto questo articolo, CONDIVIDILO!