Idee per vestire la vetrina di Gennaio

L’inverno è sicuramente un periodo poco prosperoso per le fioriture, ma non per questo meno ricco di importanza: anzi, è proprio il momento in cui le decorazioni floreali rivestono un ruolo fondamentale per riscaldare l’atmosfera, visto il molto tempo che si trascorre al chiuso. Saranno da prediligere colori naturali, che non stancano, e che potranno essere adattati con facilità per arredare ogni ambiente.

Semplicemente osservando la natura che ci circonda, potremmo imparare a cogliere il bello di ogni stagione.

Concediamoci allora una passeggiata per apprezzare ciò che di spontaneo si trova in questo momento dell’anno: potremo individuare moltissimi elementi naturali da inserire nelle nostre creazioni.

L’eleganza del secco

In inverno la natura si mostra generalmente spoglia: prendiamo ispirazione dal suo stato e scegliamo per le nostre composizioni legni e cortecce, come la betulla e il sughero, che risultano estremamente decorativi; altrettanto si può dire dei rami di molte piante, in primis il Cornus alba con i suoi fusti di un bel rosso laccato, oppure i tortuosi rami del Nocciolo.
Un richiamo alla neve arriva dagli steli del cotone, che portano candidi e soffici fiocchi, perfetti per essere abbinati anche ai frutti stessi.
Da non sottovalutare anche l’ ornamentalità del Salice, sui cui fusti sbocciano già le prime vellutate gemme.

Anche delle grandi ghirlande di legno intrecciato potranno essere delle decorazioni molto chic da appendere in vetrina; sarà importante però personalizzarle nella maniera giusta, per evitare di richiamare quelle utilizzate durante il periodo natalizio ormai finito.

Se i fiori freschi tipici della stagione non sono molti (fatta eccezione per quelli coltivati in serra), possiamo invece puntare sui materiali secchi. Fra tutti, i più scenografici sono sicuramente i fiori essiccati di Ortensia, con la loro forma sferica e le innumerevoli sfumature.
Saranno perfetti per realizzare decorazioni dal sapore vintage, attualmente molto in voga, riempiendo con facilità qualsiasi spazio.

Chi non amasse le composizioni di fiori essiccati potrà optare per quelli stabilizzati, molto simili a quelli freschi, in grado di donare un effetto completamente naturale.

(CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE)

I complementi per le decorazioni invernali

Se le composizioni floreali invernali sono caratterizzate da un’estetica pulita e abbastanza minimalista, sarà opportuno accompagnarle con accessori in grado di valorizzarle, mantenendone inalterato lo stile.
Può risultare quindi interessante l’utilizzo del vetro come base, meglio se trasparente, nelle forme che meglio si prestano all’effetto che si sta ricercando: non solo vasi, dunque, ma anche piatti, calici, portacandele, set di boule.

La ceramica bianca è un altro complemento perfetto per il periodo invernale: un grande classico che può però essere rivisto e arricchito attraverso l’abbinamento con della cesteria sui toni del grigio che, sebbene sia un colore freddo, accostato al bianco conferirà calore e raffinatezza all’insieme.

Per una scenografia più rustica, optiamo invece per anfore e vasi dall’effetto invecchiato in pietra, in terracotta o metallo, che riprendono le tonalità più opache sui toni del grigio, del bianco e del ruggine.

(CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE)

….Se ti è piaciuto questo articolo, CONDIVIDILO!